Articoli, Articoli divulgativi

L’importanza di dirsi grazie

Dirsi grazie, sembra una piccola cosa ma può salvuaguardare e proteggere i legami di coppia in momenti di stress come quello che si attraversa in momenti di crisi economica.

La crisi finanziara non lascia indenne nessuno, tanto meno le famiglie e le più giovani coppie, non solo i legami sentimentali ma anche quelli affettivi di più varia natura. Da uno studio della University of Georgia (2015), sembra che a fare la differenza tra le coppie che superano la crisi interna e quelle che invece ne escono veramente provate, stia in alcune piccole cose, come sapersi dire grazie.

L’importanza di dirsi grazie: uno studio

Lo studio condotto alla University of Georgia, ha voluto approfondire quali fattori intervengono come moderatori ovvero modulatori della relazione tra situazioni stressanti di natura economica e crisi nel rapporo di coppia. L’intento è quello di individuare quei frattori che siano protettivi così da favorirli nelle coppie per aiutarle a superare il riflesso interno alla coppia della più ampia crisi esterna economica, in sostituzione di quei comportamenti che invece risultano essere dei fattori precipitanti quindi deterioranti la relazione in sè.

Parteciparono allo studio 468 persone, tutte sposate e cittadini americani. Le variabili misurate non erano poche: situazione economica e benessere finanziario della coppia, la comunicazione tra i partner, la frequenza di espressioni di gratitudine, soddisfazione della quealità della coppia come l’impegno, il coinvolgimenti e la soddisfazione coniugale.

L’importanza di dirsi grazie: i risultati

Dallo studio è emerso che la situazione stressante dettata dalla crisi finanziaria, aumenta la probaibilità di una comunicazione improntata sulla richiesta e sul rifiuto, dove un partner avanza delle richieste e l’altro risponde con il ritiro. Questo tipo di pattern comunicativo è poi, a sua volta, associato ad un deterioramento della relazione, ad un abbassamento della qualità della relazione stessa. Questi fattori svolgono quindi un ruolo di mediazione tra i problemi economici e i livelli di soddisfazione e benessere interno alla coppia.

In questo studio, contrariamente a quanto emerso dai precedenti studi presenti in letteratura, non è stato messo in luce un effetto del genere, ovvero in questo campione non vi era differenza fra le coppie in cui a fare richieste ed essere più esigente era la moglie rispetto a quelle dove lo era il marito.

L’importanza di dirsi grazie: conclusioni

Dalla ricerca però emergono delle buone notizie. Dai dati raccolti sembra infatti che esprimere la propria gratitudine al partner sia in queste coppie un fattore porotettivo, ovvero un elemento che protegge appunto al solidità della coppia. Esprimere al partner la propria gratitudine consente all’altro di sentirsi apprazzato e validato ed inoltre a chi la esprimere, riduce la spinta a voler terminare la relazione anche qualora siano presenti modalità disfunzionali di gestione del conflitto, mantenendo così alti i livelli di impegno dei due partner all’interno della relazione.

Invece, esprimere la gratitudine non ha mostrato dei legami con la soddisfazione dei due partner all’interno della coppia. Come per dire che per sentirsi felici all’interno di una relazione di coppia sia necessario ben altro! Felicità che per altro viene messa in discussione da una scarsa comunicazione e da un’inadeguata gestione del conflitto. Dallo studio emerge quindi che a fare la differenza è non quante volte si litighi ma come si gestisce il litigio e come ci si relazioni nel quotidiano con il proprio partner.